6 librerie da non perdere a Roma

Quando abbiamo scelto di trasferirci per qualche mese a Roma avevamo un obiettivo chiaro: abbandonare la sensazione da turiste e riscoprirci un po’ local. Dopo oltre 3 mesi nella città eterna possiamo dire di esserci riuscite e di aver trovato il tempo per coltivare, anche qui, alcune delle nostre più grandi passioni, come trascorrere ore nelle librerie.

La libreria non è mai stata un negozio di libri, per noi, ma un luogo in cui la nostra immaginazione si fonde a quella di romanzieri, illustratori, poeti, storici e ci più ne ha più ne metta. Qui la realtà cambia confini e puoi concederti il lusso di interpretare nuovi personaggi e storie diverse. E così, in queste settimane di esplorazioni urbane, abbiamo scoperto alcune librerie da non perdere a Roma: alcune tolgono davvero il fiato per la loro bellezza. Sono spazi da vivere e in cui lasciarsi vivere: ecco 6 consigli per il tuo prossimo viaggio romano.

Spazio Sette Libreria – zona Campo de’ Fiori

Immagina di varcare la soglia di una porta e catapultarti in un universo parallelo in cui le note della musica si mescolano al profumo della carta dei libri. E ad accoglierti davanti all’ingresso c’è una splendida gatta che dorme sorniona. Tutto questo è possibile da Spazio Sette Libreria, in via dei Barbieri 7, a pochi passo da Campo de’ Fiori.

All’interno dello storico palazzo rinascimentale Cavallerini Lazzaroni, con una superficie di 400 metri quadrati, questa libreria si sviluppa su tre piani e il primo consiglio che ti diamo è quello di alzare gli occhi verso il soffitto, per ammirare gli affreschi seicenteschi di Giacinto e Ludovico Gimignani (noi siamo rimaste senza parole).

Spazio Sette Libreria però non offre solo un’ampia proposta di volumi che abbracciano tutti i settori, ma una selezione della migliore produzione editoriale italiana, con particolare cura verso le realtà medio-piccole indipendenti. Qui puoi anche partecipare ad incontri, eventi di presentazione, esposizioni temporanee e concederti un buon caffè nel delizioso bar.

Noi qui ci siamo regalate, su suggerimento di Davide, la guida dedicata a Roma di The Passenger: non poteva consigliarci libro migliore!

La libreria è aperta tutti i giorni dalle 10.30 alle 19.30.

Leggi anche: Guida all’arte contemporanea a Roma!

librerie da non perdere doma spazio sette affreschi
@Travel on Art

Antica Libreria Cascianelli – zona Piazza Navona

A pochi passi da Spazio Sette Libreria, in una delle stradine che convergono in Piazza Navona, c’è un’autentica istituzione romana. L’Antica Libreria Cascianelli, in Largo Febo 15, è stata fondata nel 1909 ed è stata gestita nel tempo da tre generazioni di librai: gli ambienti interni un tempo erano occupati da una sartoria ecclesiastica. Ancora oggi, gran parte degli arredi, sono rimasti gli stessi di inizio del XIX secolo: per questo non si tratta solo di una libreria, ma di una vera wunderkammer.

Oltre ad un’ampia selezione di volumi dedicati alla botanica, alla medicina, alla storia romana e alla scienza, qui puoi trovare trovare stampe e opere d’arte. Inoltre negli anni ha accolto nei suoi spazi collezionisti e personaggi celebri, come Greta Garbo, il Barone di Westbury e Leonardo Sciascia.

L’Antica Libreria Cascianelli è uno di quei luoghi in cui la meraviglia ha preso svariate forme e anche casa: noi ti consigliamo davvero di visitarla!

La libreria è aperta dalle 10 alle 19 tutti i giorni, eccetto la domenica.

Libreria Stendhal – zona Piazza Navona

Puoi proseguire la tua passeggiata fino alla Libreria Stendhal, la Libreria Francese a Roma, che si trova in Piazza di S. Luigi de’ Francesi 23, proprio di fianco alla Chiesa San Luigi dei Francesi, dove puoi ammirare delle splendide opere di Caravaggio.

Questa libreria è stata fondata nel 1955 ed è diventata Libreria Stendhal dopo il cambio di gestione avvenuto nel 2016 grazie al supporto di un programma sperimentale frutto della collaborazione tra la Centrale de l’édition e il Centre national du livre (CNL).

Non appena varchi la soglia ti rendi conto di essere in un luogo d’impegno e pensiero critico, tanto che qui non ci sono librai e clienti, ma un’autentica comunità di appassionati. Da ottobre a giugno viene proposta un’ampia programmazione mensile di eventi e incontri che prevede dialoghi con scrittori, presentazione di nuovi libri e laboratori.

La libreria organizza anche dei festival: a ottobre Italiques e Italiques jeunesse e a novembre la Semaine des possibles. Un luogo accogliente e magico in cui dedicarti del tempo per approfondire un nuovo viaggio che ti condurrà direttamente in Francia.

La libreria è aperta dalle 10 alle 19 tutti i giorni, eccetto la domenica.

Zalib – zona Trastevere

Abbiamo scoperto lo Zalib grazie alla nostra amica Giulia, che ci ha proposto di incontrarci lì per un aperitivo. Poi ci sono stati imprevisti e vicissitudini varie e così ci siamo state per la prima volta da sole, per poi tornare una seconda e una terza volta.

Siamo in via della Penitenza 35, a due passi da Galleria Corsini: lo Zalib non è soltanto una libreria, ma prima di tutto un hub creativo nato da un’associazione composta da un gruppo di amici appena ventenni e dal loro libraio di fiducia.

Gli obiettivi sono diffondere la lettura tra le persone più giovani e promuovere le creatività giovanile, attraverso eventi come market, concerti, presentazione di libri, workshop e uno spazio polifunzionale composto da bar, zona coworking, libreria e un giardino esterno incantevole. Qui puoi trovare testi scolastici nuovi ed usati, un’ampia scelta di saggistica, critica letteraria, filosofia, storia, cinema, letteratura, storia e filosofia.

Per noi è un posto perfetto per concederci un aperitivo e rilassarci nel cuore di Roma, in un angolo che sembra completamente isolato dal caos della città. Per entrare è necessario avere la tessera Arci e i cani sono ammessi anche nell’area bar.

La libreria è aperta dalle 10 alle 02 tutti i giorni.

BiblioBar – zona Castel Sant’Angelo

Disclaimer: questa non è una vera e propria libreria, ma appena ti racconteremo di cosa si tratta capirai perché abbiamo deciso di inserirlo in questo articolo.

Immagina di poterti godere una tazza di tè vista Castel Sant’Angelo, sfogliando un buon libro: stai visualizzando? Ecco BiblioBar, in Lungotevere Castello, non è solo un chiosco ma un vero e proprio caffè letterario.

Affacciata sul Tevere e a due passi da Castel Sant’Angelo, questo caffè libreria è perfetto se vuoi studiare, lavorare o gustarti una colazione o un aperitivo. Nato 10 anni fa grazie alla riqualificazione ambientale del patrimonio artistico avvenuta in quella zona, fa parte del progetto Letture lungo il fiume.

Il caffè ha un delizioso angolo libreria dove puoi liberamente consultare libri nuovi e usati, avendo anche la possibilità di prenderli in prestito nel caso tu li voglia terminare a casa (in questo caso devi compilare una scheda di prestito. Inoltre qui è attivo anche il servizio di bookcrossing (prendi uno e lasci uno)!

BiblioBar è aperto tutti i giorni dalle 7.30 a mezzanotte (nel weekend a volte prolunga l’apertura).

librerie da non perdere roma bibliobar caffe letterario
@Travel on Art

Libreria Tuba – zona Pigneto

Ci spostiamo al Pigneto, precisamente in via del Pigneto 39/a, per parlarti della libreria dedicata alle donne. Siamo state qui per la prima volta due anni fa, insieme al nostro amico Daniele, per bere un bicchiere di vino e andare a caccia di nuovi titoli.

Da allora siamo tornate varie volte sia per fare aperitivo sia per partecipare ai numerosi eventi organizzati dalla Libreria Tuba, punto di riferimento culturale sia del quartiere, sia della città.

Tuba infatti è uno luogo costruito quotidianamente da un gruppo di femministe e lesbiche che credono in una socialità libera, allegra e consapevole, lottando contro le discriminazioni basate sul genere, l’orientamento sessuale, la condizione di classe, il colore della pelle e la provenienza geografica.

Qui puoi concederti una colazione o un aperitivo, scoprendo alcune proposte letterarie del momento (hanno davvero una bellissima selezione), ma non finisce qui: ti consigliamo anche di partecipare al festival InQuiete dedicato alle scrittrici e al festival Bande de Femmes dedicato al fumetto e all’illustrazione.

La libreria è aperta dalle 8 alle 23 tutti i giorni, eccetto la domenica.

Leggi anche: Guida alla street art a Roma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *