las fallas 2018 valencia

Las Fallas 2018 a Valencia incontra l’arte contemporanea con Okuda

Forse avrai già sentito parlare diverse volte dell’evento Las Fallas, che si tiene ogni anno nella città di Valencia. In poche parole si tratta di una serie di festività che si svolgono nel mese di marzo e fanno parte della cultura spagnola, tanto che sono state dichiarate anche patrimonio immateriale dell’umanità dell’Unesco. Tutto inizia con le mascletà, in cui vengono fatte scoppiare file di petardi fino a creare incredibili spettacoli pirotecnici. Statue in cartapesta e legno, fuochi d’artificio e tantissime persone lungo le strade della città: non ci sono dubbi sul fatto che Las Fallas sia uno degli eventi più incredibili e attesi di tutta la Spagna. Il suo nome prende origine proprio dalle Fallas che sono piccoli roghi sparsi nel tessuto urbano, organizzati oggi in modo coordinato. Pura tradizione, in cui ogni anno gli artisti locali si esibiscono in particolare nella creazione delle statue, ma quest’anno la grande novità è che Las Fallas per la prima volta incontra l’arte contemporanea con la partecipazione dello street artist Okuda San Miguel.

Las Fallas 2018 a Valencia: tradizione e innovazione

Dobbiamo essere sincere: purtroppo non abbiamo mai partecipato a questo evento straordinario, ma quando i nostri amici di Ink and Movement ci hanno avvisato di questa grande novità in una delle più importanti feste tradizionali spagnole, abbiamo capito che non potevamo fare a meno di condividerla! Con Ink and Movement abbiamo visitato la scorsa estate Kaos Temple, la chiesa nelle Asturie diventata un tempio della street art e uno skate park, interamente dipinta da Okuda San Miguel. Lo stesso street artist spagnolo che quest’anno scriverà un’importante pagina della storia di Valencia, ma anche delle feste tradizionali di tutto il mondo.

Leggi anche: La chiesa skate park di Okuda

las fallas 2018 valencia

@Ink and Movement

 

Chi lo dice che tradizione e innovazione non possano incontrarsi? Las Fallas 2018 a Valencia dimostra che tutto questo è possibile arricchendo in modo importante le attrazioni dell’evento.

Ma quale sarà il ruolo dello street artist Okuda?

Sarà il caposquadra dell’ultima Falla, la più spettacolare di tutte, chiamata Falla Mayor che sarà celebrata il 19 marzo. Okuda sarà il primo artista a ricoprire questo importante ruolo sin dalla nascita di questa festa nel XVIII secolo. La sua presenza avvicina le tradizioni culturali antiche con le nuove forme d’arte emergenti e dà una grande dimostrazione di come l’arte contemporanea possa essere di ogni tipo. Lo street artist quindi costruirà questa enorme statua chiamata Universal Equilibrium, che avrà un’altezza di 25 metri e sarà lui stesso a dare il via all’accensione dei fuochi, i quali la bruceranno interamente.

 

las fallas 2018 valencia

@Ink and Movement

 

Las Fallas è un po’ come il Burning Man festival, ma invece che essere nel deserto del Nevada, è nel centro di Valencia e ha tradizioni secolari. Okuda San Miguel ha già una grande esperienza nella creazione di statue: dal 2007 infatti l’artista accompagna i murales con sculture realizzate con diverse tipologie di materiale, accomunate dalle forme geometriche e dai colori che contraddistinguono il suo stile. Alcune delle sue creazioni si trovano a Mosca, a Lisbona, in diverse città della Spagna e a Las Vegas. L’appuntamento da non perdere quindi è dal 15 al 19 marzo a Valencia!

No Comments

Post A Comment

Condivisioni