Manuel Pita e il progetto fotografico “The lonely houses”

manuel pita

Manuel Pita e il progetto fotografico “The lonely houses”

Manuel Pita, in arte Sejkko, è da sempre uno dei nostri instagramer preferiti, insieme a Macenzo. Architetture, paesaggi, natura: l’aggettivo con cui amiamo definirlo è travolgente! La sua gallery di Instagram è un’esperienza di viaggio e di emozione, condita dall’azzurro del cielo del suo Portogallo: oggi abbiamo deciso di portarvi con noi alla scoperta del suo progetto fotografico Lonely Houses. I genitori di Manuel Pita sono portoghesi immigrati in Venezuela e la sua vita si suddivide tra due diversi tipi di lavoro: da un lato scienziato e dall’altro fotografo. Laureato in Intelligenza Artificiale presso l’Università di Edimburgo, lavora nel settore dei sistemi complessi e allo stesso tempo si dedica alla fotografia. Il suo soprannome, che ha attirato per primo la nostra attenzione, deriva dalla parola giapponese “seikko” che unisce il significato di bambino, sincerità e verità.

manuel pita

@Manuel Pita

Sempre in viaggio tra le città e le colline portoghesi, Manuel Pita ha inziato a dedicarsi ad un soggetto in particolare: le case tradizionali del Portogallo. Da qui è nata la scelta di realizzare il progetto fotografico Lonely Houses, il cui obiettivo consiste nel “portare le case il più possibile vicino al modo in cui i miei occhi le vedono”. Queste case, a dir poco deliziose, sembrano in bilico tra le nuvole bianche del cielo e la linea dell’orizzonte. Ogni casa, attraverso i suoi dettagli unici e inconfondibili, racconta una storia che profuma d’infanzia. Lonely Houses è la prova evidente che, attraverso un’intelligente manipolazione digitale, sia possibile creare qualcosa che rievoca sogni e atmosfere che ognuno di noi ha provato almeno una volta nella vita.

“Le mie case hanno spesso la vivacità dei luoghi dove sono cresciuto, ma potrebbero confondere chi le osserva. A volte possono sembrare fuori dal mondo, sole, altre volte si percepisce il calore dei loro abitanti. Le mie case mi riporteranno sempre in mente ricordi della mia infanzia.”


PH copertina: Manuel Pita

 

3 Comments
  • andrea saccani
    Posted at 07:46h, 20 Marzo Rispondi

    ma sono vere quelle case???
    bravissimo

    • Anna Fornaciari
      Posted at 08:57h, 20 Marzo Rispondi

      Sì sì, le case sono vere! Invece i paesaggi sono leggermente ritoccati per rendere la casa protagonista indiscussa, senza altri soggetti che disturbino la foto!

  • andrea saccani
    Posted at 13:46h, 20 Marzo Rispondi

    Grazie!

Post A Comment

Condivisioni