Tomas Saraceno: architettura e immaginazione

Un artista visionario, uno di quei personaggi, indubbiamente di talento, che ha scosso il mondo dell’arte: Tomas Saraceno. Nato nel 1973 in Argentina, si è affermato come architetto e performer, realizzando alcuni progetti geniali, come La città-nuvola. Creatore di immagini e di sogni, è autore di opere che sfidano i confini spazio temporali, invertendo le regole comuni. Dopo aver invaso cittá come Milano, New York e Düsseldorf, sta continuando i suoi geniali esperimenti da burattinaio magico: configurazioni spaziali sospese, comunicazioni sincrone e reti oscillanti. A questo andrete incontro se deciderete di assistere ad una sua mostra.

saraceno

Saraceno non lascia nulla al caso e collabora con professionisti nel campo dell’ingegneria e della biologia, alzando sempre la posta in gioco. Il suo modus pensandi si fonda sulla precisa osservazione della natura e sullo sviluppo concettuale dei suoi fenomeni, senza mai dimenticare i riferimenti storico artistici. La realizzazione di una architettura utopica a livello mondiale è stato il tema guida delle sue opere degli ultimi anni.

Da “In orbit” a “On clouds“, Saraceno ha unito gli studi scientifici a quelli artistici, costruendo un nuovo mondo possibile. Ciascun progetto, tra cui “In orbit”, fa parte della grande idea di Air – Port – City; una cittá del futuro, sospesa in aria. L’osservazione precisa della natura e dello sviluppo concettuale dei suoi fenomeni sono marchi consistenti del lavoro di Saraceno, che dissolve i confini tra arte e scienza.

Tomas Saraceno : On Space time Foam at Hangar Bicocca, Milan 201

L’arte assume un nuovo significato, superando la sua funzione prettamente estetica e trasformandosi in uno strumento funzionale per l’umanità. Le Cloud Cities incarnano il tentativo di superare le tragiche dicotomie del presente, creando un futuro in cui le tendenze sociali dominanti incontrino una pluralità, restituendo il libero arbitrio ad ogni singolo individuo. Il sogno della città-nuvola infatti risponde al crescente senso di instabilitá del pianeta terra che Saraceno stesso avverte, sia a causa della esplosione demografica sia a causa della drammatica crisi ecologica. Visionarietá artistica, architettura sostenibile e utopia radicale: benvenuti nel paese delle meraviglie di Tomas Saraceno.

2 Comments

Post A Comment

Condivisioni