serie-tv-per-appassionati-d'arte-contemporanea-articolo

5 serie tv per appassionati d’arte contemporanea: i nostri consigli

Chi l’ha detto che a parlare di arte siano soltanto i documentari? Dai Simpson a Master of None, da Sex and the city a How I met your mother: questi sono solo alcuni dei nomi di grandi serie tv per appassionati d’arte contemporanea. Ma cosa accomuna il mondo sfrenato, veloce e irriverente delle 5 ragazze di New York con i grandi pioneri dell’arte? Si direbbe ben poco, ma non è affatto così. Ti va di scoprire il legame tra queste due realtà?

serie tv per appassionati d’arte contemporanea

@Popsugar, Sex and the City

Sex and the City

A fare da ponte tra questi due mondi paralleli ci sono il mercato, i soldi e l’eccesso. In una puntata della quarta stagione, infatti,  un breve dialogo fa luce su uno dei comportamenti più comuni sia tra gli uomini sia tra i collezionisti di Wall Street: considerare l’arte e la donna come trofei. Facendo riferimento all’artista statunitense Ross Bleckner, le donne intraprendenti della grande Mela rimangono affascinate su come il nome del pittore possa essere talmente evocativo da riuscire a sedurre una donna. L’arte viene quindi riassunta con sesso, potere e denaro.

serie tv per appassionati d’arte contemporanea

@Reddit, Mad Men

Mad Men

Dalla capacita di persuadere a quella di far riflettere e dibattere: nella settima stagione di Mad Men, tra continue citazioni letterarie e culturali, un’opera di Mark Rothko è motivo di grande riflessione. Il titolare dell’agenzia pubblicitaria Ben Cooper ha acquistato all’asta un’opera del valore di 10.000 euro. Cifra considerata “spropositata” per gli anni 50, ma che se paragonata al valore attribuitogli oggi ( pari a 84.2 milioni di euro), fa quasi sorridere. In una puntata l’intero cast, dalla  segretaria all’art director dell’agenzia pubblicitaria,non fanno altro che chiedersi il  senso dell’opera. Da chi sente qualcosa, ma non sa spiegarlo, a chi invece non vede altro che stupide chiazze colorate. Sarà poi proprio il compratore, il signor Cooper, l’unico capace di mettere a tacere le chiacchiere e le incomprensioni, sostenendo che il fondamento del proprio business si basi sulle persone, che “comprano cose solo per realizzare le proprie aspirazioni”.

serie tv per appassionati d’arte contemporanea

@Wired, I Simpson

I Simpson

Ma il desiderio di comprendere, si fonde anche con il bisogno impellente di fare arte. Il voler sentirsi parte di  un ambiente vivo, alternativo ed artistico è uno dei desideri del Cittadino di Springfield. Homer, infatti, nella puntata “Mom and Pop Art” sta costruendo un barbecue, quando realizza di aver appena creato inconsciamente un’opera d’arte. Dopo aver accompagnato sua moglie Marge in un museo d’arte contemporanea, rimanendone estasiato,  decide di voler tentare la carriera dell’artista, sottoponendo  la sua “opera” allo sguardo critico di noti galleristi. Ispirandosi ai lavori di Christo,  Homer decide di creare opere d’arte, andando oltre l’arte stessa, sostenendo di voler dar vita ad una vera e propria installazione sul territorio. Decide perciò di aprire tutti gli idranti della città per trasformare Springfield in una piccola Venezia. Il progetto artistico di Homer finisce però,  per  apparire controverso  e incomprensibile alla realtà cittadina, tanto da farlo rimanere deluso e amareggiato.

serie tv per appassionati d’arte contemporanea

@Vox, Master of None

Master of None

Proprio come Dev di Master of None. Nella seconda stagione della serie, inizialmente  ambientata a Modena,  Francesca, un’amica di Dev, gli regala un libro del suo artista italiano preferito, Maurizio Cattelan.  Da Modena ci si proietta subito negli States, dove al Museo di Brooklyn , i due attori giungono per vedere l’istallazione capolavoro femminista di Judy Chicago, The Dinner Party. L’opera si compone di 39 posti a tavola, disposti lungo una tavola triangolare, in cui ogni posto rappresenta una figura storica femminile. Dev, colpito ma allo stesso tempo divertito da ciò che vede, infastidisce Francesca con battute taglienti e sarcastiche. La donna allora lo minaccia sostendendo di non voler tornare più in un museo con lui. Ma la promessa e il rifiuto vengono subito traditi e man mano che la relazione tra Dev e Francesca assume tinte romantiche, la coppia frequenta musei ed eventi culturali sempre più spesso. Questa scoperta dell’arte combacerà poi con quella dell’amore per i due protagonisti.

serie tv per appassionati d’arte contemporanea

@Wired, HOW I MET YOUR MOTHER

How I Met Your Mother

Arte che si fa amore o viceversa. Come nel caso di una delle più famose coppie della storia delle serie tv: Marshall e Lily in How I Met Your Mother. Marshall, da buon avvocato ambientalista, non può far altro che assecondare la moglie nonché maestra d’arte Lily, nella sua scalata al successo, seppur privo di qualsiasi competenza nel campo.  Nella puntata “Il posacenere” dell’ottava stagione della sit com, Lily Ted e Robin si trovano ad un’esposizione di una galleria d’arte contemporanea. Di fronte ad opere perlopiù astratte, Ted e Robin rimangono perplessi di fronte a ciò che vedono. Lily viene invitata poi dal Capitano, un famoso mercante d’arte, a dare un’opinione su un suo ultimo acquisto. La donna non apprezza molto l’opera e il Capitano, denigrandola, la accusa di essere incapace, poiché priva di qualsiasi tipo di competenza. La donna inizialmente non la prende bene, ma dopo un anno, il compratore le rivela che l’opera preferita di Lily dal nome “Elephant” di un’artista noto come “il nuovo Basquiat”, acquista un valore di circa quattro milioni di euro; motivo per cui il Capitano offre alla studentessa d’arte un posto come sua consulente privata. Lily spronata dal marito, intraprende dunque, questa ascesa nel mondo del mercato d”arte.

 

 

 

No Comments

Post A Comment

Condivisioni