Federico Picci risponde alla domanda:”Che forma ha la musica”?

Federico Picci risponde alla domanda:”Che forma ha la musica”?

Quante volte ci siamo chiesti che forma avesse la musica, ma non siamo riusciti a risponderci? Una canzone folk non può avere gli stessi colori del rap, esattamente come la musica classica non può avere gli stessi colori del pop: o forse sì? Il giovane pianista e grafico Federico Picci non solo ama la musica, ma sa raccontarla e tradurla in immagini, oltre che emozioni.

federico picci

@Federico Picci

Filling Spaces è una splendida serie di immagini realizzate da Federico: il suo lavoro è iniziato partendo da una riflessione sul rapporto tra la luce e lo spazio. Il talentuoso pianista ha provato ad immaginare come qualcosa di immateriale, in questo caso la musica, potesse trasformare l’ambiente circostante, plasmandolo grazie alla sua bellezza.  In questa serie Federico Picci ha mostrato come il suono potrebbe apparire se fossimo capaci di immaginarlo e tradurlo in una forma solida, svelando come lo splendore immateriale di una composizione musicale possa colorare e animare una stanza altrimenti vuota.

Leggi anche: Arte contemporanea, ricetta per l’uso

“Cerco sempre di immaginare la forma che potrebbe avere la musica che suono, il colore, la massa o anche l’odore. Come essere umani, non siamo in grado di vederlo, ma possiamo realmente sentirlo attraverso la nostra infinita immaginazione.”

federico picci

@Federico Picci

Palloncini rosa, pianoforte, sculture e ampie vetrate: questi sono alcuni dei protagonisti delle creazioni di Federico Picci, autore di un progetto di digital art che coniuga il suo lavoro di grafico a quello di pianista. Un racconto visivo ed emozionale del potere della musica, del suo interagire concretamente all’interno di uno spazio fisico in cui ognuno di noi può sedersi e vivere. Oltre all’impeccabile gusto estetico, il giovane graphic designer italiano è stato capace di costruire un racconto di illustrazioni digitali credibili e allo stesso tempo surreali: il mondo che ha creato profuma di infanzia, delicatezza e magia. Impossibile non innamorarsi di Filling Spaces e del suo potere evocativo!


PH copertina: Federico Picci

 

Tags:
1Comment
  • andrea saccani
    Posted at 19:06h, 09 Marzo Rispondi

    hooo!!!! bellissimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Post A Comment

Condivisioni